Gli aspetti legali dell'e-commerce: la mia guida. Scaricala qui, è gratuita!

6.5. Il contenuto del contratto: clausole 11 e 12

L’attività di manutenzione del sito: quella di base e quella opzionale. Gli aggiornamenti del sito sono dovuti? Se sì, a quali condizioni?

Clausola numero 11: manutenzione del sito.
In questa clausola faccio riferimento ad una manutenzione di breve durata, successiva alla consegna del sito. È una manutenzione che possiamo definire di base.
Scegli tu se vuoi garantire questa manutenzione ed il periodo di tempo (15 giorni, 1 mese?) entro cui garantirla.

Questa manutenzione base di cui parlo in questa clausola è diversa dalla manutenzione opzionale vera e propria che magari può coprire un periodo più lungo di 6 mesi o di un anno ad esempio e che, appunto in quanto attività opzionale, ti farai pagare a parte.
Se il cliente richiede anche una manutenzione opzionale, il mio suggerimento è di creare un documento a parte in cui descrivi per bene questo tipo di attività opzionale che ti obblighi ad eseguire per il periodo di tempo che riterrai più opportuno.

Se invece non ti intendi offrire nemmeno la manutenzione base indicata in questa clausola n. 11, allora elimina la clausola. Oppure se vuoi, puoi precisare meglio i limiti della tua attività di manutenzione base.
Ricorda di essere quanto più chiaro e preciso nella descrizione della attività che ti impegni ad eseguire se decidi di eseguirla.

Clausola numero 12: aggiornamenti.
In base alla clausola n. 12, una volta accettato il sito, non sei tenuto ad aggiornare WordPress o i plugin.
Non sei nemmeno tenuto ad adeguare il sito ad eventuali normative ad esempio in materia di privacy che possono aver subito delle modifiche nel tempo.

Se il cliente vuole che tu esegua anche questo tipo di attività di aggiornamento, allora modifica questa clausola, descrivendo bene cosa comprende la tua attività di aggiornamento e, visto che si tratta di un lavoro supplementare che ti viene richiesto, allora consideralo nel momento in cui determini il tuo compenso. In parole povere fatti pagare di più visto che svolgi anche questo tipo di attività.

11. Manutenzione del sito
Doe si impegna ad eseguire i seguenti servizi di manutenzione del sito per il periodo di .. giorni che decorrono dalla realizzazione del sito.
Il servizio di manutenzione comprende gli interventi finalizzati a correggere malfunzionamenti o errori del software (bug), sulla base dei test e delle segnalazioni ricevute dai Clienti.
Ogni ulteriore intervento di manutenzione dovrà essere concordato a parte e verrà offerto da Doe alle tariffe di volta in volta indicate.
Doe non è tenuto ad eseguire la manutenzione del sito:
• nel caso in cui i malfunzionamenti o errori del software (bug) siano dovuti a manomissione o modifica del software da parte del Cliente o ad uso del software da parte del Cliente in maniera non conforme alle istruzioni ricevute;
• in caso di vizi o guasti sopravvenuti del software che siano attribuibili a caso fortuito, forza maggiore o a difetti dell’elaboratore o del software di sistema.

12. Aggiornamenti
Salvo diverso accordo tra le parti o salvo quanto previsto in maniera specifica in questo contratto, nel servizio offerto non sono compresi:
• gli aggiornamenti tecnici del software fornito, anche di terze parti, che siano intervenuti successivamente all’esito positivo del collaudo finale del sito;
• gli aggiornamenti di qualsiasi tipo che siano resi necessari da cambiamenti della normativa applicabile che si siano verificati successivamente all’esito positivo del collaudo finale del sito.