Gli aspetti legali dell'e-commerce: la mia guida. Scaricala qui, è gratuita!

La guida sugli aspetti legali dell’e-commerce

La burocrazia, le informazioni da inserire sul sito, il contratto di vendita spiegati bene.

Chi vuole fare e-commerce deve orientarsi in una selva di regole sparse qua e là, dal contenuto spesso non chiaro. Persino la burocrazia per avviare un’e-commerce può apparire difficile da comprendere.
E poi ci sono informazioni che è obbligatorio inserire sul proprio sito, clausole che è meglio non inserire nelle vostre condizioni di vendita, obblighi di legge da rispettare in materia di consegna del prodotto o di recesso.

Le cose sono poi complicate dal fatto che per la legge è diverso se un e-commerce opera nel B2B o nel B2C. Insomma, un groviglio di lacci e di vincoli che è bene sbrogliare. I pochi libri scritti sull’argomento sono indirizzati per lo più a giuristi e non certo agli imprenditori, che hanno bisogno di informazioni chiare e sintetiche.

Per questo ho scritto una agile guida sugli aspetti legali dell’e-commerce destinata a tutti coloro che vogliono avviare un’attività di e-commerce e vogliono capire cosa stabilisce la legge al riguardo.

Nella guida descrivo la burocrazia iniziale da affrontare, le informazioni che il venditore deve fornire al cliente, gli aspetti del contratto di vendita a cui fare attenzione. Come sempre, il legalese è bandito. Se volete scaricarla, andate qui e potrete trovare anche alcune pagine in anteprima.

Articoli simili